Sequestro Zastava M76

Si prenderanno  in esame le varie opzioni disponibili non appena la fase istruttoria sarà terminata.

Tutto quello che potete reperire online, ad eccezione del decreto allegato al verbale di sequestro probatorio, in ordine a possibili soluzioni del problema e a decisioni che avrebbe giá preso la magistratura é semplicemente aria fritta.

Ricordiamo che il sequestro iniziale presso il BNP avvenne a metà Giugno 2013, una richiesta di avvocazione del procedimento al Procuratore é stata respinta a Novembre 2015 in quanto le indagini erano ancora in corso.

Al 7 Novembre 2016 non é stato dato corso ad istanze di dissequestro presentate dagli indagati come anche da alcuni soggetti che hanno subito il sequestro probatorio.

Dalle risposte alle istanze si puó dedurre che i magistrati titolari dell’inchiesta considerano la M76 come un’arma automatica sin dall’origine, ne consegue che prima di essere posta in commercio essa debba essere “demilitarizzata”.
La circolare N.557/B.50106.D.2002 prevede la verifica della avvenuta demilitarizzazione per ogni singolo esemplare da parte del B.N.P. che é tenuto ad apporvi i suoi punzoni.

Giova precisare che sia la C.C.C.C.A., che il B.N.P., hanno rispettivamente catalogato e classificato la M76 come arma semiautomatica sin dall’origine.

Appare scontato che la perizia dell’accusa, qualora fosse stata redatta da persona/e che facevano parte della C.C.C.C.A., verrá decisamente impugnata da alcuni aventi causa.

A seguito di avvicendamenti nel corso del 2016 dei magistrati titolari dell’inchiesta ed al fatto che la procura di Brescia disponga di metá dell’organico previsto, la sfera di cristallo indica tempi lunghi, cosa che per coloro saranno (ancora) in vita alla fine del procedimento potrá avere degli aspetti economici interessanti.

Finita la fase istruttoria saremo in possesso di informazioni certe e rilevanti ed inizierà la discussione sul BLOG.

Visitate   WWW.BANCOPROVA.COM   per una analisi dei recenti sviluppi ed orientamenti in relazione ad armi semiautomatiche

 

Sequestro ZASTAVA M76